Sfogo misantropico sulle sub-culture

Sentite ragazzini, ormai questa storia dell’indie/hipster vi sta sfuggendo di mano. Che una deve andare su Tumblr e vedersi centomila post depressi che citano Vasco Brondi e Le luci della centrale elettrica ci può pure stare, perché tanto col cavolo che li leggo. Ma quando poi ti devi pure subire quelle foto di merda dell’ennesima treccia fatta ad cazzum canis, o – peggio ancora!!! – quelle sedicenni con l’eye-liner fino alle sopracciglia (annerite anch’esse con gli Uni Posca) e il rossetto rosso da pin-up che ti fissano con quelle smorfie da deficienti finto-incazzate… beh, è davvero troppo. Specialmente perché di solito alle suddette immagini segue la didascalia “Odio i miei capelli :(“, volendo portare furbamente l’attenzione del malcapitato osservatore sulla sua nuova acconciatura alternativa e fashion, magari color arcobaleno. E magari anche rasata da un lato e col ciuffo a banana dall’altro. Basta. E basta pure con tutta questa estetica di falsi intellettuali. Fatevi tutti i tè che volete, avvolgetevi nel plaid più carino che avete e aprite un libro che vi piace, ma poi leggetelo. Non scattatevi foto mentre lo fate, non scrivete che state per farlo sullo stato di Facebook: vi assicuro che non gliene frega niente a nessuno. Leggete per voi stessi.

Andando all’altro capo dell’esistenza, troppi anziani si sono lasciati spappolare il cervello dai programmi che fanno sulla tv nazionale, in qualsiasi rete. Dai, fateci caso. Rimanete per  qualche tempo chiusi in casa a studiare con vostra nonna che guarda la tv in un’altra stanza, e cercate di carpire i dettagli. Ascoltate le urla ciociare di Forum, i giochetti imbecilli de I fatti vostri, la sigla d’inizio della Prova del cuoco, fino a sprofondare nel fango di Pomeriggio 5 e La vita in diretta. Fate caso a queste cose, e vi renderete conto che questi programmi altro non sono che un Albero Azzurro in versione geriatrica. E allora mi viene il sospetto: dicono che da vecchi si ritorna bambini per cause fisiologiche, ma non sarà pure che ciò avviene perché ti trattano – e ti fai trattare – da imbecille?

Annunci

Informazioni su Arianth

Sono un'antropologa arrabbiata.
Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni, Sfoghi iracondi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...