Yule

Mentre la mia mente ancora non si capacita che ciò che è successo a Verona 14 giorni fa corrisponde al vero (e credo ne avrà ancora per molto), vi comunico che da quest’anno ho intenzione di tornare alle più profonde tradizioni alla base del natale così come lo conosciamo ora: oggi infatti ho festeggiato per la prima volta il Solstizio d’Inverno (Yule, per l’appunto). Non ho fatto nulla di particolare ma è stata una giornata bellissima. Ho mandato a farsi fottere i regali da fare e mi sono semplicemente goduta il sole nelle poche ore di luce. Di sera mi sono calata nell’atmosfera magica di questo periodo che tanto amo. Il traffico era snervante ma mi sosteneva il fatto che comunque era dovuto all’attesa di qualcosa, un qualcosa che è rimasto sepolto sotto i centri commerciali e le offerte speciali, ma che tuttavia è percepibile e sta anche tornando alla carica. Forse è un’esigenza di rinnovo spirituale che, se smettessimo un attimo di comprare cose, potremmo osservare benissimo in noi stessi e nella Natura…
Vi lascio con il nuovo video postato da Loreena di un’altra canzone di  A Midwinter Night’s Dream, s’intitola "Noël Nouvelet!" (non è la versione definitiva del cd però).
A presto cari!
GODDESS.
 
 

Annunci

Informazioni su Arianth

Sono un'antropologa arrabbiata.
Questa voce è stata pubblicata in Myself. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Yule

  1. Andrea ha detto:

    Figata lo Yule, non sapevo si chiamasse così. Io quest’anno non ho fatto nemmeno un regalo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...