Trepidante apatia

Massì, riaggiorniamo la grafica di questo povero blogghino abbandonato, mentre Messenger è in panne e la linea Adsl va e viene misteriosamente.
Non so, adesso mi è piaciuta questa qui. Un po’ rétro e un po’ boh, con quel nonsoché… ma anche no.
Che poi tra l’altro è anche come mi sento ultimamente, tra l’apatia e l’esuberanza, ma non mi preoccupa molto al momento. Penso che la parte più apatica sia dovuta al fatto che ancora lavoro all’Inferno (leggi Autogrill), poi quando torno a casa resto in questo stato semi-catatonico che non mi permette di fare qualcosa di più costruttivo che fissare il soffitto.
Tutto agosto bene o male si è svolto così, inseguendo un’estate fantasma. Belle giornate e belle serate (turni di lavoro permettendo) ma per la maggior parte non me le ricordo molto a dire il vero. Ferragosto inesistente, mare talmente poco che l’abbronzatura la sto perdendo seriamente già da almeno 15 giorni. L’unica cosa che aspetto è il 14 settembre, ma non perché compio gli anni, più che altro perché mi scade il contratto e finalmente potrò ritornare a creare armonia nella mia vita senza esaurirmi in continuazione con tutta quella marea di clienti maleducati e quelle odiose centinaia di piatti sporchi da pulire ogni volta.
Finalmente mi dedicherò a me stessa e sorriderò di nuovo alle persone, voglio fare un corso di yoga e meditare sui segreti del mio mondo… In poche parole, voglio rigenerarmi un po’ facendo le cose che mi piacciono, quelle che mi rendono orgogliosa di me stessa… come quando ho cantato giovedì 28 qui all’arena di Porto Recanati, sono piaciuta tanto dicono… Sai no, una di quelle piccole spinte ad andare avanti che fortificano e incentivano. Quelle che nonostante tutta la fatica ti incoraggiano a pensare che stai per tagliare il traguardo tanto a lungo sperato e per il quale hai lottato come mai prima d’ora.
E’ settembre, non ho mai aspettato con così tanta contentezza l’autunno. Ho un sacco di belle sensazioni per questi mesi a venire…
 
GODDESS.
Annunci

Informazioni su Arianth

Sono un'antropologa arrabbiata.
Questa voce è stata pubblicata in Myself. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Trepidante apatia

  1. Monia ha detto:

    è davvero figa sta grafica, e poi il marrone sta bene con l’autunno alle porte!
    Mi sei mancata un sacco….
     
     

  2. Andrea ha detto:

    Almeno sai che le cose cambieranno! Viva il 14!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...