Perché i blog?

La nuova (e orrida) grafca degli msn spaces mi porta a un’altra delle mie folli riflessioni.
Sì, lo so che non dovrei farne. Il dottore mi ha detto che io sono una che rimugina e riflette tantissimo, e questa, tra le altre cose, è la causa principale non solo del vostro sfracellamento di coglioni nel leggere ciò che scrivo, ma anche di uno smodato consumo di energie che mi porta ad una disperata ricerca di carboidrati. Ma ora che è l’ultima sera di libertà per il mio stomaco prima di entrare nell’inferno della dieta, mi cimenterò davanti a un pacco di biscotti in un breve (almeno spero) commento sul perché uno fa i blog.
Dunque, come mai?
La risposta facile che chiunque può dare è "perché non so che fare", "così", "per sprecare un po’ di tempo"…
Ma se si ha del tempo da perdere si guarda un film in tv, si fa un solitario, si scrive una fan-fiction… perché invece spenderlo a creare uno spazio personale in cui ci si scrive i propri pensieri o le giornate, si posta con cura le foto negli album, si crea elenchi di musica e siti preferiti e non so quant’altro? Non c’erano i diari per questo genere di cose, una volta??
Ebbene, proprio qui sta il punto. I blog esistono principalmente perché chi li crea, più o meno inconsciamente, vuole ESIBIRSI.
A differenza dei diari, che – salvo genitori indiscreti – restano privati o riservati a pochi eletti (vedi migliori amici), un blog è uno spazio in cui chiunque in ogni parte del mondo può entrare, farsi i cazzi tuoi e commentarli anche, e va bene così! DEVE essere così! A che servirebbe sennò scrivere? Credi veramente che a qualcuno dall’altra parte del mondo interessi qualcosa della tua vita?? E nel caso degli amici che lo visitano, è più normale dire a voce come ci si sente, piuttosto che dire "ho aggiornato il blog" (e dicendo implicitamente "vai a leggerlo")… non è vero??
Il fatto è che speri che le persone, sia gli amici che la gente di cui non conosci nemmeno l’esistenza, ti rispondano elogiando la tua sensibilità, la tua ironia, la tua capacità espressiva o tante altre cose, e questo ti infonde sicurezza e ti senti un po’ meglio con te stessa/o. La gente, complimentandosi, fa risvegliare quel lato narcisista latente in ognuno di noi, anche in chi si considera generalmente modesto. E’ stupido dire che non si ama ricevere i complimenti, dai siamo onesti… e i blog alimentano questa voglia di mostrarsi per essere accettati, capiti, lodati.
Secondo me è così…
Beh, sproloqio finito… e anche metà del pacco di biscotti.
Ma non è per pensare ai blog che li ho divorati. Ho scritto questa riflessione scema distraendomi coi biscotti per non pensare ad altro… e temo che per quello non basterebbe nemmeno una torta nuziale…
 
Lil’John
 
Annunci

Informazioni su Arianth

Sono un'antropologa arrabbiata.
Questa voce è stata pubblicata in Myself. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Perché i blog?

  1. Arianna ha detto:

    Minkia Lj la tua intelliggenza mi stupisce talvolta;-)
    Cooooooooooooomunque, kome sarebe a dire ke "entri" in dieta????????
    Dobbiamo ancora fare il pomerigg all’insegna del frappè, minkionaaaaaaaaaa
    Nn importa farai uno strappo alla tua dieta ancora prima che sia una kosa seria, frappè si era stabilito e frappè sarà!!;-)
    Mi raccomando non provare a scavallare<giergo d Miléén>
    Byez girl
    Porcellinza

  2. Agata ha detto:

    Un breve saluto,carinissimo il tuo blog!
     
    Baci Bacini e Bacetti
             Ci8lina

  3. Mauro ha detto:

    Cazzo quanto c’hai ragione..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...