A night into a TRUZZ crowd

Buongiorno a tutti… in teoria dovrei cominciare a studiare per un’interrogazione che ho domani, ma siccome ancora adesso non me ne va vi racconto cos’ho fatto ieri sera/stamattina.
Visto che ormai l’estate sta decisamente arrivando, cosa c’è di più bello che inaugurare la stagione andando a ballare a Babaloo (o come la chiamo io, Truzzoland) di Porto Potenza, la disco house-tribal a 2 cm sul livello del mare???
Di sicuro almeno un miliardo di altre cose, ma noi avevamo gli inviti gratuiti per cui siamo andati lì.
Rimanendo fedele al mio Lil’Johniano freestyle, non mi sono agghindata a mo’ di truzzetta, ma mi sono messa il necessario per "mimetizzarmi" pur rimanendo Lil’John, vale a dire scarpe alte (maledette!!!), semplici jeans con cintura e una canottierina comprata a Praga. Volevo mettermi il top che ho comprato per il concerto de Il Divo e Hayley Westenra, ma mi sembrava troppo sprecato… così mi sono truccata (devo dire molto bene ieri sera, mi autocongratulo), ho preso e sono uscita a mezzanotte. Poco dopo mi sono passati a prendere e ci siamo chiusi per quasi 5 ore in quel locale che come al solito era  stracolmo, eravamo inghiottiti in un abisso truzzoso con "musica" senza senso in cui si doveva ballare per inerzia stretti come sardine.
Ho visto ogni genere di persone, dai baby truzzi che sò convinta che si saranno dovuti aumentare l’età per entrare, ai/lle tardoni/e che non si sapeva che cazzo stessero facendo lì, e tutta una serie di iper-super-mega-truzzissimi all’ennesima, alcuni maschi poi con le sopracciglia così rifatte da darmi il voltastomaco (e ce ne vuole, io sono una che detesta le sopracciglia troppo folte e disordinate, chi mi conosce lo sa) e talmente abbronzati che brillavano di luce propria. O in alternativa sembravano donne. E le donne sembravano trans. Non c’era nessuno/a che fosse veramente Figo/a con la F maiuscola…
In uno dei momenti in cui mi dovevo mettere a sedere per colpa di quelle fottute scarpe, ho riflettuto e sono arrivata alla scoperta di una grande verità a cui non so perché, ma non avevo mai pensato prima in occasioni simili: LA DISCOTECA (O I LOCALI IN GENERE) E’ IL POSTO PIU’ MERDOSO IN ASSOLUTO PER RIMORCHIARE!! 1) non ci si vede benissimo in faccia per colpa delle luci, 2) c’è un casino infernale e non si può manco parlare, 3) se per caso ti piace qualcuna/o puntualmente è un/a fighettina/o stronza/o che manco ti si caga, o sennò ti si incollano dei tizi ubriachi che ti baciano e ti abbracciano e insistono per accompagnarti a casa. Quindi datemi retta, se volete andare in discoteca andateci solo per ballare e divertirvi, non per farvi guardare!
Ma concludiamo la mia serata: verso le 4 i miei piedi imploravano pietà… un’ora dopo circa ce ne siamo andati per tornare a Porto Recanati a prendere una pastarella in pasticceria e dopo un po’ io me ne sono tornata a casa da sola, visto che abito lì vicino, quando ormai era l’alba da un pezzo e il cielo era già azzurro.
Varcata la soglia di casa mi sono buttata sul letto, dove ho dormito per tipo 2 ore… verso le 11 sono uscita a farmi un giretto, poi sono tornata a casa, ho mangiato e sono venuta qui a scrivere.
Così si conclude la mia prima avventura dell’estate 2006 nel mondo dei truzzi, una specie molto interessante di cui mi piacerebbe approfondire gli studi prima o poi… ma devo dire che mi sta tornando sonno quindi sono costretta a rimandare…
Vado và… ciao a tutti…
Lil’John.
Annunci

Informazioni su Arianth

Sono un'antropologa arrabbiata.
Questa voce è stata pubblicata in Myself. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...